Pneumobase.it
OncoPneumologia
Tumore polmone
XagenaNewsletter

Risultati ricerca per "Corticosteroidi per via inalatoria"

È stata determinata l'efficacia e la sicurezza comparativa delle attuali strategie di mantenimento per prevenire le riacutizzazioni di asma mediante una revisione sistematica e meta-analisi. Sono s ...


Sono stati pubblicati sul The New England Journal of Medicine ( NEJM ) e presentati all’European Respiratory Society ( ERS ) Congress 2014, ulteriori dati da due studi di fase III sull’asma con Mepoli ...


In uno studio effettuato in Australia su pazienti molto anziani con broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ) e diabete mellito di nuova diagnosi, coloro che hanno ricevuto corticosteroidi ad alto ...


Per i pazienti con malattia polmonare ostruttiva cronica ( BPCO ), il trattamento con Azitromicina ( Zitromax et altri ) potrebbe prolungare il tempo di riospedalizzazione, secondo un uno studio di ri ...


I bambini con asma hanno un rischio cinque volte maggiore di eventi avversi con beta-agonisti a lunga durata d'azione ( LABA ) rispetto alla popolazione generale dei pazienti con asma, secondo una met ...


La BPCO ( broncopneumopatia cronica ostruttiva ) è sempre stata considerata un disturbo sistemico complesso con varie co-morbidità, soprattutto cardiovascolari, che contribuiscono significativamente a ...


L’aggiunta dell’anticolinergico Tiotropio bromuro ( Spiriva ) alla terapia con glucocorticoidi a basso dosaggio per via inalatoria permette di meglio controllare i sintomi e la funzionalit ...


Per ragioni di sicurezza l’FDA ( Food and Drug Administration ) ha richiesto cambiamenti riguardo ai farmaci per inalazione a lunga durata d’azione, denominati agonisti beta-2 a lunga durata d’azione ...


Prove epidemiologiche hanno suggerito l’esistenza di un legame tra beta2-agonisti e aumento della mortalità per asma, e si è molto discusso sui possibili legami causali di questa a ...


La prescrizione di beta2-agonisti ad azione prolungata ( LABA ) in combinazione con corticosteroidi per via inalatoria è in continua crescita per i bambini asmatici.Un gruppo di Ricercatori del ...


In precedenti revisioni Cochrane è stato dimostrato un aumento degli eventi avversi gravi sia con la regolare somministrazione di Formoterolo sia Salmeterolo nell'asma cronica, rispetto al plac ...


Le nuove lineeguida enfatizzano l’importanza del controllo dell’asma ed introducono nuovi approcci per il monitoraggio dell’asma.All’aggiornamento delle lineeguida hanno lavora ...


Nel novembre 2005 l’FDA ( Food and Drug Administration ) aveva allertato i medici ed i pazienti sul fatto che i broncodilatatori sono associati ad un possibile aumento del rischio di broncospasm ...


Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità ed il National Asthma Education and Prevention Program l’asma bronchiale è classificata in quattro stadi di gravità. - Stadio I ( asma lieve intermi ...


I Ricercatori dello Scripps Clinic e Scripps Research Institute a la Jolla ( California ) hanno valutato l’efficacia del Montelukast , un antagonista del recettore dei leucotrieni, nel trattamento del ...