Pneumobase.it
XagenaNewsletter
OncoPneumologia
Tumore polmone

Efficienza e sicurezza della combinazione di Moxifloxacina, Pretomanid e Pirazinamide durante le prime 8 settimane di trattamento antitubercolare nella tubercolosi polmonare farmaco-sensibile o farmaco-resistente


Nuovi regimi antitubercolari sono urgentemente necessari per abbreviare il trattamento della tubercolosi. A seguito di una valutazione favorevole in uno studio di due settimane, è stato studiato un nuovo regime per l'efficacia e la sicurezza nella tubercolosi farmaco-sensibile e multi-resistente ( MDR ) durante le prime 8 settimane di trattamento.

È stato effettuato uno studio di fase 2b per l’attività battericida definita come diminuzione in unità formanti colonie ( CFU ) di Mycobacterium tuberculosis nell'espettorato di pazienti con striscio positivo per tubercolosi polmonare, in otto Centri in Sud Africa e Tanzania.

Sono stati arruolati pazienti naive al trattamento con tubercolosi polmonare farmaco-sensibile, che sono stati assegnati in modo casuale a ricevere 8 settimane di Moxifloxacina ( Avalox ), 100 mg Pretomanid ( precedentemente noto come PA-824 ) e Pirazinamide ( Piraldina ) [ regime MPa100Z ]; Moxifloxacina, 200 mg Pretomanid e Pirazinamide [ regime MPa200Z ]; o la cura standard attuale per la tubercolosi polmonare farmaco-sensibile, Isoniazide, Rifampicina, Pirazinamide, ed Etambutolo [ regime HRZE ].

Un gruppo di pazienti affetti da tubercolosi MDR ha ricevuto MPa200Z ( gruppo DRMPa200Z ).

L'esito primario era l’attività battericida misurata dal tasso medio giornaliero di riduzione delle unità formanti le colonie di Mycobacterium tuberculosis per ml di espettorato durante la notte raccolto una volta alla settimana.
E’ stata anche valutata la sicurezza e la tollerabilità monitorando gli eventi avversi.

Tra il 2012 e il 2013 sono stati arruolati 207 pazienti e sono stati casualmente assegnati ai gruppi di trattamento; 60 pazienti al regime MPa100Z, 62 al regime MPa200Z e 59 al regime HRZE.
26 pazienti con tubercolosi resistente ai farmaci sono stati assegnati in modo non-casuale al regime DRMPa200Z.

Nei pazienti con tubercolosi farmaco-sensibile, l'attività battericida di MPa200Z ( n=54 ) nei giorni 0-56 ( 0.155 ) è risultata significativamente maggiore rispetto a HRZE ( n=54, 0.112 ).

DRMPa200Z ( n=9 ) ha presentato una attività battericida di 0.117.

L'attività battericida nei giorni 7-14 è stata fortemente associata con l’attività battericida nei giorni 7-56.

La frequenza di eventi avversi è stata simile al trattamento standard in tutti i gruppi.
L'evento avverso più comune è stato iperuricemia in 59 pazienti ( 29% ) ( 17 pazienti, 28%, del gruppo MPa100Z, 17 pazienti, 27%, del gruppo MPa200Z, 17 pazienti, 29%, del gruppo HRZE, e 8 pazienti, 31%, del gruppo DRMPa200Z ).
Altri eventi avversi comuni sono stati nausea ( 14 pazienti, 23%, del gruppo MPa100Z, 8 pazienti, 13%, del gruppo MPa200Z, 7 pazienti, 12%, del gruppo HRZE e 8 pazienti, 31%, del gruppo DRMPa200Z ) e vomito ( 7 pazienti, 12%, del gruppo MPa100Z, 7 pazienti, 11% del gruppo MPa200Z, 7 pazienti, 12%, del gruppo HRZE e 4 pazienti, 15%, del gruppo DRMPa200Z ).
Non sono stati riportati casi con intervallo QT superiore a 500 ms (un indicatore del potenziale di tachiaritmia ventricolare) all’ECG ( elettrocardiogramma ) durante il trattamento.
Nessuna resistenza fenotipica si è sviluppata per uno qualsiasi dei farmaci nel regime.
La combinazione di Moxifloxacina, Pretomanid e Pirazinamide è risultata sicura, ben tollerata e ha dimostrato attività battericida superiore nella tubercolosi farmaco-sensibile durante 8 settimane di trattamento.
I risultati erano coerenti tra tubercolosi farmaco-sensibile e tubercolosi MDR.
Questo nuovo regime è pronto a entrare in studi clinici di fase 3 in pazienti con tubercolosi farmaco-sensibile e tubercolosi MDR, con l'obiettivo di abbreviare e semplificare il trattamento. ( Xagena2015 )

Dawson R et al, Lancet 2015;385:1738-1747

Inf2015 Pneumo2015 Farma2015


Indietro