Pneumobase.it
XagenaNewsletter
OncoPneumologia
Tumore polmone

Livelli di glicemia per predire la mortalità nei pazienti ricoverati per polmonite acquisita in comunità


Uno studio prospettico di coorte ha cercato di capire se la disglicemia acuta possa predire il decesso di persone ricoverate in ospedale con polmonite acquisita in comunità.

Sono stati esaminati 6.891 pazienti con polmonite acquisita in comunità inclusi nello studio CAPNETZ ( German community acquired pneumonia competence network ) tra il 2003-2009.

Le principali misure di esito erano hazard ratio univariati e multivariati aggiustati per sesso, età, abitudine al fumo, gravità della polmonite acquisita in comunità mediante il punteggio CRB-65 ( confusione, frequenza respiratoria maggiore di 30/min, pressione arteriosa sistolica minore o uguale a 90 mm Hg o pressione arteriosa diastolica minore o uguale a 60 mmHg, età maggiore o uguale a 65 anni ) e varie comorbidità per la morte a 28, 90 e 180 giorni, secondo i livelli di glicemia al momento del ricovero.

Un aumento del livello di glicemia al momento del ricovero in ospedale nei pazienti con polmonite acquisita in comunità e senza diabete pre-esistente era un predittore di morte a 28 e 90 giorni.

Rispetto ai soggetti con normali livelli di glicemia al momento del ricovero, quelli con iperglicemia acuta lieve ( concentrazione di glucosio nel siero 6-10.99 mmol/L ) hanno avuto un aumento significativo del rischio di mortalità a 90 giorni ( 1.56, P minore di 0.001 ) e questo rischio è aumentato a 2.37 ( P minore di 0.001 ), quando le concentrazioni sieriche del glucosio si sono rivelate maggiori o uguali a 14 mmol/L.

Alla analisi di sensitività, il valore predittivo dei livelli di glicemia al momento del ricovero per il decesso è stato confermato a 28 giorni e a 90 giorni.

I pazienti con diabete pre-esistente hanno avuto un significativo aumento della mortalità generale rispetto a quelli senza diabete ( hazard ratio grezzo 2.47, P minore di 0.001 ).
Questo esito non è risultato significativamente influenzato dai livelli di glicemia al momento del ricovero ( P per interazione=0.18 ).

In conclusione, i livelli di glicemia al momento del ricovero in ospedale possono predire la mortalità nei pazienti con polmonite acquisita in comunità senza diabete pre-esistente.
L’iperglicemia acuta può quindi identificare i pazienti che necessitano della intensificazione delle cure per ridurre il rischio di morte per polmonite acquisita in comunità. ( Xagena2012 )

Lepper PM et al, BMJ 2012; 344: e3397


Endo2012 Pneumo2012



Indietro