Pneumobase.it
Esmr
OncoPneumologia
Tumore polmone

Pirfenidone nella fibrosi polmonare idiopatica: alta incidenza di eventi avversi, per lo più gestibili


Pirfenidone ( Esbriet ) è un nuovo farmaco antifibrotico per il trattamento della fibrosi polmonare idiopatica ( IPF ), lieve-moderata. Tuttavia, gli eventi avversi possono compensare i benefici del trattamento e la compliance.

L'obiettivo di uno studio è stato quello di valutare, nel breve, il ciclo della malattia, gli eventi avversi e la compliance nei pazienti che hanno iniziato ad assumere Pirfenidone.

In uno studio osservazionale di coorte, sono stati esaminati 63 pazienti con fibrosi polmonare idiopatica da lieve a moderata che hanno iniziato Pirfenidone nel periodo 2011-2013.
La progressione della malattia è stata definita come una riduzione della capacità vitale maggiore o uguale al 10% e/o capacità di diffusione ( DLCO ) maggiore o uguale al 15%.

Il tempo di follow-up durante trattamento con Pirfenidone è stato di 11 ( ±7 ) mesi.
Il 66% dei pazienti ha continuato con Pirfenidone in monoterapia e il 34% dei pazienti ha ricevuto Pirfenidone combinato con corticosteroidi ( CCS ) e/o N-acetilcisteina ( NAC, Acetilcisteina ).

E’stata riscontrata una riduzione non-significativa nel declino medio della percentuale prevista della capacità vitale forzata dopo l'inizio del trattamento ( 0.7 ± 10.9% ) rispetto al periodo pre-trattamento ( 6.6 ± 6.7%, p=0.098 ).

Il 62% dei pazienti ha presentato una stabilizzazione della malattia durante trattamento con Pirfenidone.

Gli eventi avversi hanno interessato l'85% dei pazienti, con conseguente interruzione del Pirfenidone nel 20%. Gli eventi avversi e l'interruzione del trattamento sono stati osservati più frequentemente nei pazienti con concomitante trattamento con corticosteroidi e/o con Acetilcisteina.

In conclusione, gli eventi avversi sono assai comuni tra i pazienti trattati con Pirfenidone, ma sono per lo più gestibili con misure di supporto.
In questo gruppo di pazienti eterogeneo, è stato osservato un effetto non-significativo del trattamento con Pirfenidone sulla funzionalità polmonare, sottolineando la necessità di ulteriori dati sui criteri di selezione dei pazienti e sull'efficacia del Pirfenidone, in particolare, nei pazienti con coesistente enfisema e concomitante trattamento con Acetilcisteina / corticosteroidi. ( Xagena2014 )

Oltmanns U et al, Respiration 2014; 88: 199-207

Pneumo2014 Farma2014


Indietro