Pneumobase.it
OncoPneumologia
Esmr
Tumore polmone

Prevenzione della broncopneumopatia cronica ostruttiva: vaccino antibatterico per uso orale


E' in commercio anche in Italia dalla fine dell'estate il primo vaccino antibatterico per uso orale ottenuto per lisi meccanica ( Ismigen )indicato nella prevenzione degli episodi infettivi a carico delle vie aeree superiori e dell'albero respiratorio. La lisi meccanica ha il vantaggio di non alterare la struttura degli antigeni, pertanto garantendo al preparato un’elevata attività antigenica.
Il ruolo preventivo di questo vaccino è stato illustrato durante l’11th ERS Annual Congress a Berlino.

La broncopneumopatia cronica ostruttiva rappresenta la quarta causa di morte nel mondo e in Italia colpisce circa 7 milioni di persone. Di queste 3 milioni presentano una effettiva componente ostruttiva e polmonare, mentre 4 milioni sono ''fumatori con bronchite''.

''Vaccini e immunostimolanti - ha spiegato Allegra, Direttore dell’Istituto di Tisiologia e delle Malattie dell’Apparato Respiratorio - aiutano a riprestinare la competenza immunitaria e a normalizzazione le secrezioni. Ovviamente, essendo la BPCO caratterizzata da riacutizzazioni che nel 70% dei casi sono batteriche, occorre spesso somministrare anche gli antibiotici''. Negli ultimi 10 anni, pero', l'uso inappropriato di quest'ultima classe di medicinali ha favorito l'evoluzione di superbatteri farmacoresistenti. Infezioni come la tubercolosi, la meningite e la polmonite, che in passato venivano facilmente curate con un antibiotico, oggi sono piu' difficili da sconfiggere.

''Il ricorso a un vaccino immunostimolante preparato con lisati di batteri spesso coinvolti nelle riacutizzazioni della BPCO - conclude Allegra - sembra dunque una soluzione ragionevole: accanto al piogenes e al viridans abbiamo infatti il pneumococco e la klebsiella ,che sta diventando sempre più aggressiva, quasi quanto lo pseudomonas.

Il preparato contiene inoltre l'Haemophilus, la Moraxella e lo Streptococcus pneumoniae, i tre batteri piu' importanti fra i responsab ili delle riacutizzazioni della BPCO.

Il vaccino aiuta a proteggersi anche dalle infezioni provocate da microrganismi che non sono presenti nel lisato batterico, come ad esempio la Clamidia o il Micoplasma''.


Xagena2001


Indietro