Pneumobase.it
Xagena Mappa
Esmr
Tumore polmone

Trapianto di polmoni singolo versus doppio in pazienti con malattia polmonare ostruttiva cronica e fibrosi polmonare idiopatica


I risultati del trapianto di polmone singolo e doppio non sono stati rigorosamente valutati dal momento della ripartizione dei polmoni dei donatori a seconda delle esigenze mediche come quantificato dal Lung Allocation Score, che venne applicato a partire dal 2005.

Sono stati confrontati i risultati nei pazienti che hanno subito trapianto di polmone singolo e doppio da quando è stato utilizzato il Lung Allocation Score.

In questa analisi esplorativa, adulti affetti da fibrosi polmonare idiopatica ( IPF ) o malattia polmonare ostruttiva cronica ( BPCO ) sottoposti a trapianto di polmone negli Stati Uniti tra il 2005 e il 2012 sono stati identificati dal registro dei trapianti toracici UNOS ( United Network for Organ Sharing ), con follow-up al 31 dicembre 2012.

Gli endpoint principali erano un composito di morte post-trapianto e il fallimento del trapianto ( ritrapianto ).

I pazienti con fibrosi polmonare idiopatica ( n=4.134, di cui 2.010 sono stati sottoposti a trapianto di singolo polmone e 2.124 sottoposti a trapianto polmonare doppio ) oppure BPCO ( broncopneumopatia cronica ostruttiva )( n=3.174, di cui 1.299 sono stati sottoposti a trapianto di singolo polmone e 1.875 hanno subito doppio trapianto polmonare ) sono stati identificati come sottoposti a trapianto polmonare da maggio 2005.

Il follow-up mediano è stato di 23.5 mesi.

Dei pazienti con fibrosi polmonare idiopatica, 1.380 ( 33.4% ) sono deceduti e 115 ( 2.8% ) sono stati sottoposti a trapianto; dei pazienti con BPCO, 1.138 ( 34.0% ) sono deceduti e 59 ( 1.9% ) sono stati sottoposti a trapianto.

Dopo aver controllato i fattori confondenti l'analisi del punteggio di propensione, i trapianti di doppio polmone sono stati associati a una migliore sopravvivenza del trapianto in pazienti con fibrosi polmonare idiopatica ( sopravvivenza media aggiustata, 65.2 mesi vs 50.4 mesi; P minore di 0.001 ), ma non nei pazienti con BPCO ( sopravvivenza mediana aggiustata, 67.7 mesi vs 64.0 mesi; P=0.23 ).

L'interazione tra tipo di diagnosi ( BPCO o fibrosi polmonare idiopatica ) e fallimento del trapianto è stata significativa ( P=0.049 ).

I trapianti di doppio polmone hanno avuto una associazione variabile nel tempo con la sopravvivenza del trapianto; è stata osservata una diminuzione di rischio tardivo di morte o fallimento del trapianto tra i pazienti con fibrosi polmonare idiopatica a 1 anno con persistenza a 5 anni dopo l'intervento ( rischio istantaneo a 5 anni, hazard ratio, HR=0.67 in pazienti con fibrosi polmonare idiopatica e 0.89 in pazienti con BPCO ).

In conclusione, in un'analisi esplorativa dei dati dall'attuazione di un sistema di assegnazione del polmone in base ai bisogni medici, il doppio trapianto polmonare era associato a una migliore sopravvivenza del trapianto rispetto al trapianto di un solo polmone nei pazienti con fibrosi polmonare idiopatica.
Nei pazienti con BPCO, non vi è stata alcuna differenza di sopravvivenza tra trapianto di polmone singolo e doppio a 5 anni. ( Xagena2015 )

Schaffer JM et al, JAMA 2015; 313: 936-948

Pneumo2015 Chiru2015



Indietro