Pneumobase.it
Tumore polmone
OncoPneumologia
Xagena Mappa

Vitamina E acetato nel liquido di lavaggio broncoalveolare associato a EVALI


Non sono stati stabiliti gli agenti causali per l'attuale diffusione nazionale del danno polmonare associato all'uso delle sigarette elettroniche, o vaping ( EVALI ).
Il rilevamento di sostanze tossiche nel liquido di lavaggio broncoalveolare ( BAL ) da pazienti con danno EVALI può fornire informazioni dirette sull'esposizione all'interno del polmone.

I liquidi di lavaggio broncoalveolare sono stati raccolti da 51 pazienti con danno polmonare EVALI in 16 Stati e da 99 partecipanti sani che facevano parte di uno studio in corso sul fumo che ha coinvolto non-fumatori, utilizzatori esclusivamente di sigarette elettroniche o prodotti per lo svapo e fumatori esclusivamente di sigarette avviato nel 2015.

Utilizzando il liquido di lavaggio broncoalveolare, è stata eseguita la spettrometria di massa con diluizione isotopica per misurare diversi agenti tossici prioritari: vitamina E acetato, oli vegetali, olio di trigliceridi a catena media, olio di cocco, distillati di petrolio e terpeni diluenti.

I Dipartimenti sanitari statali e locali hanno assegnato lo stato EVALI confermato per 25 pazienti e probabile per 26 pazienti.
La vitamina E acetato è stata identificata nel liquido BAL ottenuto da 48 pazienti su 51 ( 94% ) in 16 Stati, ma non nel liquido ottenuto dal gruppo di confronto sano.

Nessun altro agente tossico prioritario è stato trovato nel liquido BAL nei pazienti caso o nel gruppo di confronto, ad eccezione dell'olio di cocco e del limonene, che sono stati trovati in 1 paziente ciascuno.
Tra i pazienti per i quali erano disponibili dati di laboratorio o epidemiologici, 47 su 50 ( 94% ) presentavano tetraidrocannabinolo ( THC ) rilevabile o suoi metaboliti nel liquido BAL o avevano riferito di svapare prodotti a base di THC nei 90 giorni prima dell'insorgenza della malattia.
La nicotina o i suoi metaboliti sono stati rilevati in 30 pazienti su 47 ( 64% ).

La vitamina E acetato è stata associata a danno polmonare EVALI in un campione di 51 pazienti in 16 Stati negli Stati Uniti. ( Xagena2020 )

Blount BC et al, N Engl J Med 2020; 382: 697-705

Pneumo2020 Psiche2020



Indietro